• Italiano
  • Inglese

MedITech aderisce alla candidatura del MISE al programma per la costituzione dei Poli europei per l’innovazione digitale

Nell’ambito del programma Europa Digitale, la Commissione europea sta operando per costruire una rete europea di poli per l’innovazione digitale (European Digital Innovation Hubs-EDIHs) per sostenere le imprese, soprattutto quelle di piccole e medie dimensioni, nella transizione digitale. I poli avranno funzioni sia nazionali (e locali) che europee, lavorando in rete con gli hub degli altri Stati membri e con la piattaforma che sarà creata a livello UE.

I poli per l’innovazione digitale opereranno per la digitalizzazione dell’industria, diffondendo le capacità digitali, in particolare il calcolo ad alte prestazioni, l’intelligenza artificiale, la cyber sicurezza e le competenze digitali, in tutti i settori dell’economia, rendendo così possibile la trasformazione digitale in tutti i settori dell’economia. I poli dell’innovazione digitale forniscono l’accesso a competenze tecnologiche e a strutture per la sperimentazione, consentendo alle organizzazioni di valutare meglio la giustificazione economica dei progetti di trasformazione digitale. I servizi di prova e sperimentazione forniti dai poli dell’innovazione digitale possono comprendere altre tecnologie abilitanti necessarie per l’implementazione di soluzioni complete di trasformazione digitale.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha manifestato l’intenzione di candidare i Centri di Competenza 4.0, selezionati con DM 12 settembre 2017, n. 214 e successivo Decreto direttoriale del 29 gennaio 2018, al processo finalizzato alla costituzione dei Poli europei per l’innovazione digitale. I Centri di Competenza 4.0 risultano infatti pienamente rispondenti alle finalità e ai parametri fissati dalla proposta di Regolamento e dagli indirizzi generali stabiliti dalla Commissione.

MedITech ha manifestato la propria convinta adesione all’invito pervenuto dal MISE, e l’impegno a perseguire i propri obiettivi statutari e la propria vocazione anche attraverso la partecipazione al programma per la costituzione dei Poli europei per l’innovazione digitale.